Genomica e biologia piante da frutto

Dipartimento (DGBPF) - anticipare le richieste e le aspettative della frutticoltura del domani.

Il Dipartimento coniuga le conoscenze avanzata sui genomi e sulla genetica delle specie di interesse per l’agricoltura trentina e le valutazioni agronomiche mettendo a disposizione le proprie competenze ai comparti produttivi allo scopo di fornire prodotti (nuove varietà, strumenti molecolari, innovazioni tecnologiche o gestionali) all’agricoltura. Pluriennali esperienze nel miglioramento genetico, nella biologia e nella gestione della pianta accompagnate del più recente sequenziamento dei genomi della vite (2007), del melo (2010), della fragola (2011) e del pero (2014) mirano alla capitalizzazione delle conoscenze acquisite sulla struttura dei genomi ed alla identificazione del geni chiave di caratteristiche fenotipiche importanti dal punto di vista agroeconomico. Il germoplasma esistente nelle nostre collezioni (vite 2.300 accessioni, melo 1.660 accessioni, fragola e lampone circa 200 accessioni, oltre a mirtillo e ciliegio in quantitativi minori) rappresenta la base di partenza per studi avanzati di associazione genotipo/fenotipo e identificazione dei loci responsabili dei maggiori tratti di interesse per il miglioramento genetico.


Staff

Nominativo Telefono Cellulare Email
EMMA LONA Italia

Biologia e fisiologia vegetale

Unità di ricerca (BFV) – Caratterizzare la funzione dei geni presenti nei genomi di vite, melo e fragola per comprendere i meccanismi molecolari che ne influenzano la qualità del frutto e la difesa dai patogeni.