Biodiversità e biblioteche

Biodiversità per lo sviluppo sostenibile e BiblioPride 2015

Biodiversità e biblioteche

Venerdì, 22 Maggio 2015

Oggi 22 maggio è la giornata internazionale della biodiversità , proclamata dalle Nazioni Unite per richiamare l'attenzione su questo tema e per accrescere la comprensione e la consapevolezza del valore della diversità biologica.

Documento di riferimento fondamentale è la Convenzione sulla biodiversità  uno degli esiti dalla Conferenza di Rio 1992, adottata poi a Nairobi il 22 maggio 1992 e oggi sottoscritta da oltre 190 paesi.
Punto chiave della Convenzione è la promozione dello sviluppo sostenibile, con ciò riconoscendo che più che con le piante, gli animali, i microrganismi e i loro ecosistemi, la biodiversità ha che fare con le persone e i loro bisogni fondamentali di sicurezza alimentare, medicine, acqua e aria pulita, casa e un ambiente salubre in cui vivere.

Tema 2015  è "Biodiversità per lo sviluppo sostenibile" a evidenziare l'importanza degli sforzi posti in atto a tutti i livelli per definire gli Obiettivi per lo sviluppo sostenibile 2015-2030 , all'interno dei quali la conservazione della biodiversità svolge un ruolo chiave per il raggiungimento di condizioni di vita dignitose, sostenibili ed eque per tutti.

Libri 

Per approfondire cerca i libri in Biblioteca

Nell'anno dell'Expo  sul tema Nutrire il pianeta, energia per la vita la questione della sostenibilità acquista un valore ancora più centrale, con l'invito a tutti a firmare la Carta di Milano .

Il parco della biodiversità  è l'occasione per incontrare alcune declinazioni della biodiversità in ambito agro-alimentare.

Il 22 maggio in Italia è anche la Giornata nazionale delle Biblioteche e BiblioPride 2015.
Moltissime le iniziative, ma oggi il centro è Milano con il convegno internazionale Strong libraries, strong societies , e l'adesione alla Dichiarazione di Lione per ribadire il ruolo delle biblioteche per l'accesso all'informazione e allo sviluppo.

Sono dunque molte le biodiversità da conservare, oltre quella biologica, e tutte sono essenziali, come la diversità culturale, di iniziativa, di ricerca, di apprendimento, studio, lettura, conoscenza, informazione, pensiero.... 
"Biodiversità" tutte che richiedono cura, attenzione, comprensione della complessità, e che richiamano tutti a un "più" di conoscenza e responsabilità.

Perchè le biblioteche, come la diversità biologica, non siano a rischio di estinzione!