ANNA ELISABETH ERIKSSON

ANNA ELISABETH ERIKSSON
Telefono diretto
0461615559
E-mail
anna.erikssonSPAMFILTER@fmach.it

Attività di supporto

Collabora con la Dirigente ed il gruppo di Comunicazione del Centro Ricerca ed Innovazione. Si occupa di un progetto nel settore “Comunicazione pubblica della scienza” con gli enti STAR (Sistema Trentino di Alta formazione e Ricerca) per mediare i risultati scientifici di interesse agricolo, ambientale e alimentare alla società, con lo scopo di avvicinare la ricerca della FEM ai cittadini, sia a livello locale, nazionale e internazionale.

   

Attività di ricerca

Si occupa del progetto E-STaR (Educare la Società alla Tecnologia ed al valore della Ricerca nel campo Agroalimentare e Ambientale), finanziato dalla Provincia Autonoma di Trento dal 2017 al 2020.

Lo scopo del bando PAT "I comunicatori STAR della scienza" era di stimolare l’acquisizione di nuove competenze e l’ideazione di metodologie innovative per mettere in relazione scienza e società: rendere scienza e tecnologia più attrattive per i giovani, aumentare l’interesse della società per l’innovazione, portare le attività collegate a ricerca e innovazione al di fuori del contesto laboratoriale.

Con l’obiettivo di creare un dialogo tra i ricercatori e i cittadini nell’ambito del Sistema Trentino dell’Alta Formazione e Ricerca (STAR) ed evidenziare alcuni progetti in Fondazione Edmund Mach  con importanti ricadute sul territorio trentino, il progetto E-STaR si propone di presentare modalità innovative di comunicazione scientifica incardinate sulle keywords coinvolgimento, educazione e consapevolezza e concretizzate in video, web e immagini; linguaggi più accessibili ai cittadini e in linea con i giovani.

Curriculum Vitae

Nata in Svezia in 1984, laureata in agraria presso Swedish University of Agricultural Sciences (SLU, Svezia) in 2009. Ha trascorso un periodo di ERASMUS presso la facoltà di Agraria all’Università di Bologna.

PhD in Scienze Agrarie e Veterinarie alla Fondazione Mach in collaborazione all’Università di Pisa e la Scuola Superiore di Sant’Anna (Pisa). In FEM ha lavorato nel gruppo di Entomolgia Agraria con uno stage al National Insititute of Biology in Lubiana (Slovenia). La sua attività di ricerca era lo studio della comunicazione vibrazionale per comprendere come gli insetti comunicano fra di loro, con lo scopo di mettere a punto sistemi di controllo integrato a base di vibrazioni degli insetti dannosi per l’agricoltura.

Ha seguito un progetto post-dottorato presso il Centro Mente/Cervello (CiMEC) all’Università di Trento per studiare il sistema olfattiva di Drosophila suzukii e D. melanogaster attraverso studi elettrofisiologici e comportamentali.