MONICA TOLOTTI

MONICA TOLOTTI
Telefono diretto
0461615256
E-mail
monica.tolottiSPAMFILTER@fmach.it
Pubblicazioni
profilo Research Gate

Attività di ricerca

La Dr. Tolotti è una ricercatrice del Gruppo di ricerca FEM/CRI Idrobiologia. Da circa 20 anni lavora in progetti locai e europei sulla limnologia di laghi alpini d’alta quota e perilapini, focalizzando la sua attività sull’ecologia di fitoplancton e diatomee perifitiche a diverse scale spaziali e temporali, da indagini regionali su ecosistemi acquatici remoti, a studi paleoecologici indirizzati alla ricostruzione dell’evoluzione lacustre ambientale ed ecologica durante gli ultimi secoli/millenni. Nella sua attività combina studi biologici classici con l’applicazione di approcci innovativi, sia in paleoecologia( es. XRF, isotopi stabili) sia nello studio della biodiversità microbica ( attraverso tecniche NGS).

Attualmente le sue attività di ricerca  riguardano:

  • la ricostruzione paleolimnologica dell’evoluzione dei grandi laghi subalpini italiani (Garda, Idro, Iseo, Como, Maggiore, Lugano) durante gli ultimi due secoli circa, ovvero a partire dall’inizio dell’era industriale e dalla fine dell Picoola Età Glaciale. Lo scopo finale della ricerca è il milgioramento della capacità di prevedere la futura vulnerabilità di questi ecosistemi e la loro evoluzione in un contesto di crescente impatto umano e cambiamento climatico, basato sullo studio della risposta dei laghi ai grandi cambiamenti ambientali del passato;
  • la comprensione degli effetti della degalciazione alpina sulle caratteristiche chimiche, biologia e  funzionamento ecologico delle acque alpine d’alta quota. Oltre ai complessi effetti dello scioglimento dei ghiacciai su idrologia e biodiversità, e sulla formazione di nuovi ecosistemi acquatici periglaciali, le informazioni riguardo alla biodiversità degli ambineti acquatici glaciali e perigalciali sono tuttora scarse.  Inoltre, molto poco si conosce sugli effetti dello scioglimento del permafrost montano, il quale, pur avvenendo ad un ritmo più lento rispetto a quello dei ghiacciai,  è in grado di modificare sostanialmente sia la chimica sia il biota acquatico.

Interessi di ricerca

Monica Tolotti è una limnologa ed ecologa acquatica particolarmente interessata alla comprensione delle complesse relazioni tra microorganismi acquatici (in particolare fitoplancton, fitobentos e batteri) e stressori ambinetali, intesi non solo come impatti umani diretti ma anche come variabilità climatica. I suoi principali interessi di ricerca riguardano:

  • l’analisi delle transizioni ecologiche lacustri in relazione agli impatti umani e/o alla variabilità climatica, come rivelato dai diversi componenti del biota acquatico, in particolare fitoplancone cladoceri (zooplancton);
  • lo studio degli efftti dello scioglimento di ghiacciai e permafrost su biodiveraità, ecologia e aspetti socio-economici delle acque alpine d’alta quota;
  • la ricostruzione del ruolo dei cambiamenti climatici del passato nel controllare l’evoluzione a lungo termine dei alghi alpini;
  • biodiversità algale e batterica, in particolare di acque d’alta quota;
  • resurrection e restoration ecology.

Curriculum Vitae

  • Abilitazione scientifica nazionale (Ministero dell’Univeristà e della Ricerca)  05/A1 - II Fascia, Botanica
  • Ricercatrice a tempo pieno alla Fondazione Edmund Mach dal 2004
  • Post-doc presso l’Istituto di Ecologia (precedentemente Istituto di Limnologia e Zoologia) dell’Università di Innsbruck, Austria: assistente di progetto nei progetti EU EMERGE (Emerge Mountain lake Ecosystem: Regionalization, diaGnostic & socio-economic Evaluation EVK1-CT-1999-00032), CLIME (Climate and Lake Impact in Europe, EVK1-CT-1999-00032), EUROLIMPACS (Evaluating the Impacts of Global Change on European Freshwater Ecosystems, UE N. GOCE-CT-2003-505540
  • Ph.D (Dr. Rer. Nat), Leopold-Franzens Universität Innsbruck, Austria
  • Laurea magistrale in Scienze Biologiche, Università di Padova, abilitazione all’esercizio della professione di Biologo

Servizi e tutoraggio

Membro di associazioni di limnologia ed ecologia acquatica nazionali e internazionali e di comitati di valutazione  di numerose riviste scientifiche internazionali. Supervisione di tesi di Laurea triennale, specialistica e di dottorato presso Università italiane ed europee e nell’ambito del programma di dottorato internazionale Erasmus Mundus SMART – Science for the Management of Rivers and their Tidal systems.