Prove di campo e GEP

Da lungo tempo il CDS è impegnato a condurre sperimentazioni con principi attivi di nuova concezione e in fase di approvazione ministeriale. Il CDS conduce inoltre sperimentazioni con prodotti già registrati per la loro migliore applicazione alla realtà climatico culturale trentina. 
Il CDS è autorizzato dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali con D.M. 6 giugno 2000 a condurre sperimentazioni a scopo registrativo di efficacia e resistenza in campo, semicampo e serra con agrofarmaci secondo i principi della Good Experimental Practice (Regolamento CE n. 1107/2009).

Le sperimentazioni con principi attivi di nuova concezione costituiscono la base per acquistare informazioni tempestive al fine di valutare l'eventuale interesse (efficacia-selettività) di nuovi fitofarmaci, oltre che fornire informazioni tecniche per un loro corretto utilizzo in campo. Il CDS conduce inoltre sperimentazioni con prodotti già registrati per la loro migliore applicazione alla realtà climatico culturale trentina.

La Buona Pratica Sperimentale (GEP)

Il CDS è autorizzato dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali con D.M. 6 giugno 2000 a condurre sperimentazioni a scopo registrativo di efficacia e resistenza in campo, semicampo e serra con agrofarmaci secondo i principi della Good Experimental Practice (Regolamento 1107/2009 - ex Direttiva CE 91/414 recepita con D.M. 194/95) in materia di immissione in commercio di prodotti fitosanitari, nonché secondo i concetti di qualità per la garanzia della correttezza dei dati applicata alle sperimentazioni di campo sull’efficacia dei prodotti, come riportato nel Decreto Interministeriale 27 novembre 1996 n. 37529.
Le prove sperimentali vengono svolte secondo i principi di Buona Pratica Sperimentale (GEP), come previsto dall’Organizzazione Europea per la Protezione delle Piante (EPPO) nelle “Guidelines for the Efficacy Evaluation of Plant Protection Products”, vol.1 (marzo 1999), 2 (marzo 1997), 3 (dicembre 1997), 4 (luglio 1998) e successivi aggiornamenti. In particolare, per qualsiasi prova sono sempre seguite le linee guida n. 181 “Conduct and reporting of Efficacy Evaluation Trials” e n. 152 “Design and analysis of Efficacy Evaluation Trials”.

Le sperimentazioni effettuate presso il CDS riguardano:

  • attività biologica (efficacia) di prodotti fitosanitari (insetticidi, fungicidi, erbicidi) in condizioni di inoculo/infestazione naturale o artificiale
  • efficacia dei feromoni applicati secondo il metodo della confusione o del disorientamento sessuale
  • effetti collaterali (selettività) dei prodotti fitosanitari su organismi utili o su organismi non bersaglio (acari predatori, api, antocoridi,ecc.)
  • fitotossicità dei prodotti fitosanitari
  • fitoregolatori, attivatori e coadiuvanti;
  • studi di resistenza di artropodi agli agrofarmaci
  • studi in post-raccolta prodotti orto-frutticoli

 Le principali colture d'interesse sono:

  • il melo
  • la vite
  • il castagno
  • i piccoli frutti

 Le aree di cui ci occupiamo:

  • entomologia
  • patologia vegetale
  • zoologia agraria

Gli studi vengono condotti presso i campi sperimentali della Fondazione Edmund Mach o presso aziende agricole private.

application/pdf
Certificato conformità GEP 2015 Application/pdf - (95,05 kB)

Per ulteriori informazioni sui Centri di Saggio:

Ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali