BioTec

tipologie di biomassa utilizzata

Il progetto, coordinato dalla Fondazione Bruno Kessler, in partnership con l’Unità BER e il CNR-IVALSA e realizzato col contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto, si propone di contribuire ad ampliare le conoscenze scientifiche e tecnologiche relative alle possibilità di utilizzo delle biomasse di provenienza agricola e forestale per la produzione di energia attraverso la combustione e di analizzarne gli aspetti ambientali connessi.

La prima fase del progetto si è concretizzata in una serie di prove di combustione di biomasse agroforestali utilizzando una caldaia di taglia medio-piccola, con verifica della qualità ed efficienza dei processi ed analisi delle emissioni: attività svolta prevalentemente dall’Istituto di San Michele e dal CNR IVALSA con la consulenza del Comitato Termotecnico Italiano; dalle prove è emerso che la combustione ha originato fumi con modesti livelli di inquinanti ampiamente entro i limiti fissati dalla legge di settore.
 
La seconda parte del progetto, curata prevalentemente da FBK, prevederà la ricerca e lo sviluppo in merito alla separazione delle fasi di combustione, la loro ottimizzazione e la possibilità di sostituire una o più fasi con processi innovativi.

caldaia utilizzata nelle prove

Allegati