Agricoltura e territorio: prosegue l'alleanza UniTrento - FEM

L’incontro di oggi in Rettorato tra il rettore Paolo Collini e il presidente Mirco Maria Franco Cattani rinnova la collaborazione per ricerca e didattica tra le due istituzioni

Agricoltura e territorio: prosegue l'alleanza UniTrento - FEM

Mercoledì, 02 Settembre 2020

COMUNICATO FEM-PAT 

Trento, 2 settembre 2020 – (s.c./a.s.) Condivisione degli obiettivi e delle strategie, ma anche volontà di far crescere ulteriormente le attività congiunte. La Fondazione Edmund Mach e l’Università di Trento proseguono la loro collaborazione con l’obiettivo di valorizzare la formazione e la ricerca di alto livello in agricoltura, nel settore dell’alimentazione e in quello della tutela ambientale. Nell’incontro di oggi in Rettorato, il presidente della FEM Mirco Maria Franco Cattani e il rettore dell’Ateneo trentino Paolo Collini hanno fatto il punto sulle attività congiunte del Centro Agricoltura Alimenti Ambiente. Hanno ribadito la volontà di proseguire nel percorso già intrapreso nel 2015 con la sottoscrizione della prima convenzione.
«Sono davvero molto soddisfatto di questo incontro con il rettore», ha commentato il presidente Cattani. «Abbiamo intenzione di valorizzare ulteriormente questa struttura accademica congiunta che è il C3A, un unicum a livello nazionale, trovando nuove applicazioni in altre iniziative comuni che verranno attivate in futuro».
«Università e Fondazione Mach hanno coraggiosamente deciso cinque anni fa di "fare sistema" mettendo in campo, ognuna per la sua parte competenze, risorse e reputazione», ha aggiunto il rettore Collini. «Un'operazione molto difficile per tutti, ma soprattutto per chi ha già raggiunto livelli molto alti di risultato e prestigio. Oggi con orgoglio possiamo dire che si può fare, quando si mette al primo posto l'interesse della comunità e si è pronti a rinunciare a qualcosa nel presente per costruire un futuro migliore per tutti. Abbiamo realizzato in poco tempo una completa filiera formativa, creato spazi di lavoro comune per ricercatori e ricercatrici di diversa provenienza, rafforzato la capacità di contribuire all'innovazione in agricoltura. La forte volontà che oggi con il presidente Cattani abbiamo espresso di intensificare gli sforzi e di alzare sempre di più il livello delle nostre ambizioni, sono la garanzia che il C3A ha e avrà sempre di più un ruolo strategico essenziale nelle traiettorie di sviluppo delle nostre istituzioni. Al presidente Cattani va il mio ringraziamento personale per aver voluto proseguire e rilanciare il buon lavoro fatto fin qui con chi lo ha preceduto, con la volontà di trovare soluzioni nuove che permettano di crescere assieme per l'interesse nostro e del Trentino».
Il Centro Agricoltura Alimenti Ambiente, divenuto operativo nel 2017, è nato per valorizzare le collaborazioni consolidate tra la Fondazione Edmund Mach e l’Università di Trento nell'ambito della ricerca scientifica e della didattica. Il Centro promuove attività di ricerca e formazione di alto livello nei settori dell’agricoltura di pregio. Punta sulla produzione di alimenti di qualità, sulla promozione di un uso sostenibile delle risorse e sulla protezione dell’ambiente. Il C3A gestisce il corso di laurea triennale in Viticoltura ed Enologia che forma figure professionali esperte nel settore dell’enologia. Il corso è nato nel 1996 come laurea interateneo tra la fondazione, l’Ateneo trentino e l’Università di Udine e in collaborazione con la Hochschule di Geisenheim. In 25 anni la proposta si è arricchita e modernizzata e grazie al conseguimento del titolo di laurea dall’Ateneo trentino offre molte opportunità in più agli studenti e alle studentesse. Completa l’offerta didattica il corso di laurea magistrale in Environmental Meteorology, in collaborazione con l’Università di Innsbruck e per UniTrento con i dipartimenti di Fisica e di Dipartimento di Ingegneria civile, meccanica e ambientale (Dicam) che dall’anno accademico 2018/19 forma ricercatori, educatori e professionisti/e qualificati, in grado di operare a livello internazionale sui temi della comprensione dei fenomeni atmosferici e del loro impatto su ecosistema e attività economiche. L’anno successivo è stato attivato al C3A anche un corso di dottorato in Agrifood and Environmental Sciences - in sinergia con il corso di dottorato Doctoral Programme in Civil, Environmental and Mechanical Engineering del Dicam - che mira alla formazione di ricercatori e ricercatrici capaci di progettare e condurre attività nei settori delle scienze agrarie, alimentari e ambientali. 

Per informazioni:
UniTrento – Ufficio stampa 0461/281131-36 ufficio.stampa@unitn.it
FEM – Silvia Ceschini 339.7392973 silvia.ceschini@fmach.it

In allegato una fotografia del rettore Collini e del presidente FEM Cattani (Foto ©UniTrento - credits: Giovanni Cavulli)