Giovanni de Stanchina (1934-2020)

Ex direttore della Stazione Sperimentale Agraria Forestale di San Michele

Giovanni de Stanchina. Foto di Vigilio Pinamonti

Giovedì, 26 Marzo 2020

E' mancato qualche giorno fa il dott. Giovanni de Stanchina (1934-22 marzo 2020), già direttore della Stazione Sperimentale Agraria Forestale di San Michele negli anni Ottanta del secolo scorso. 

Ospitiamo il ricordo della dott.ssa Giovanna Flaim, ricercatrice della Fondazione, e a lungo collaboratrice del dott. de Stanchina come curatrice delle schede di affidabilità dei pesticidi da lui volute.

Laureato in Scienze Agrarie all’Università di Pisa, era un uomo che ha anticipato di molto i tempi,  per questo a volte poco compreso. Uomo mite ma curioso ed intuitivo, è stato il primo promotore della frigoconservazione delle mele in Regione e a riconoscere l’importanza della sostanza organica nei terreni agricoli. La sua sensibilità verso la tossicità dei pesticidi fece di lui il determinato promotore della lotta integrata e poi della lotta biologica.
Sotto la sua guida la Stazione Sperimentale si è ampliata verso nuovi settori soprattutto verso la sostenibilità ambientale.
Ha pubblicato decine di articoli scientifici.  Noi tutti gli dobbiamo essere riconoscenti.

Una selezione delle sue pubblicazioni è presente in CBT
La raccolta completa dei contributi pubblicati su Esperienze e Ricerche è accessibile direttamente a tutti cercando il suo nome nell’edizione digitale dello storico annuario della Stazione sperimentale a partire dal sito della Biblioteca storica digitale