L'apicoltura e San Michele: un legame antico

In occasione della presentazione e firma della Carta di San Michele

L'apicoltura e San Michele: un legame antico

Venerdì, 08 Giugno 2018

La Biblioteca partecipa alla presentazione della

Carta di S. Michele

Appello per la tutela della biodiversità delle sottospecie autoctone di Apis mellifera Linnaeus, 1758 in Italia

mettendo in mostra una selezione di libri, studi, riviste e quaderni sulle api e sull’apicoltura - dalla collezione storica e moderna della Fondazione Mach.

L'esposizione è aperta a tutti in orario di apertura della Biblioteca - fino al 30 giugno

“Non sarà mai che un uomo diventi apicultore pure amando soverchiamente lo studio… se egli non sente l’amore, la passione verso l’ape”

dal quaderno di appunti del corso di Apicoltura del prof. G. Boni dello studente E. Seiser - a.s. 1919-1920 [?] 

G. Boni fu insegnante di frutticoltura, orticoltura, apicoltura e bachicoltura all'Istituto agrario negli anni venti del '900.

In Biblioteca e in CBT una vasta bibliografia di testi scientifici e divulgativi sulle api e l'apicoltura: