Alta formazione professionale

Tecnico Superiore del Verde

Il Sistema di Alta Formazione Professionale fa fronte alla specifica domanda di qualificazione professionale espressa da coloro che, in possesso di diploma o di qualifica professionale, intendono elevare le proprie competenze con un percorso altamente professionalizzante. Ciò a fronte di una richiesta di personale specializzato da parte del territorio.

Le figure professionali formate dai corsi di Alta Formazione Professionale, quali ad esempio il Tecnico Superiore del Verde, si caratterizzano per:

  • alta qualificazione e responsabilità nella gestione e nell'innovazione di processi economici e di servizio;
  • gradi di autonomia elevati;
  • polivalenza e dotazione di competenze a largo spettro che favoriscono l'inserimento professionale in molti settori di attività.

 Il percorso formativo "Tecnico Superiore del Verde" è promosso dalla Provincia Autonoma di Trento, progettato e attuato dalla Fondazione Edmund Mach e da un gruppo di partner che garantiscono un elevato livello qualitativo e assicurano coerenza nello sviluppo delle competenze finali rispetto ai fabbisogni e alla loro spendibilità professionale. I partner principali sono: Dipartimento Risorse Forestali e Montane della Provincia Autonoma di Trento, Federazione Trentina delle Cooperative, Centro Trasferimento Tecnologico della Fondazione Edmund Mach, Comune di Trento, Comune di Pergine Valsugana.

Il percorso formativo è affidato ad un coordinatore coadiuvato da tutor dell'apprendimento e dalla segreteria didattico-organizzativa. L'insegnamento teorico e pratico è assegnato a docenti e professionisti del settore.

Requisiti d’accesso

Il percorso è rivolto a coloro che sono in possesso di:

  • Diploma di Istruzione secondaria superiore quinquennale con indirizzo agrario (Perito agrario e Agrotecnico);
  • Diploma provinciale di formazione professionale di Tecnico agricolo;
  • Diploma di Istruzione secondaria superiore quinquennale, associato ad esperienza formativa e/o professionale nel settore.

Percorso formativo

Il percorso formativo di durata biennale (complesivamente 3000 ore) prevede attività di gruppo (lezioni, testimonianze esterne, esercitazioni, visite a fiere, sopralluoghi ad aziende, ecc.) alternate a periodi di praticantato e integrate da una parte di autoformazione individuale.

Bilancio valutativo d'ingresso che consente di:

  • Valorizzare i crediti acquisiti da ciascuno nel corso dell'attività di studio e/o delle competenze acquisite, anche nell'ambito dell'attività lavorativa e professionale;
  • Partecipare al percorso secondo un piano formativo personalizzato, concordato con un Tutor che accompagnerà in itinere lo studente.

Metologie formative

Le metodologie formative, in aula e nei praticantati in contesto lavorativo, mirano all'apprendimento guidato, anche grazie al supporto tutoriale.

Le occasioni formative mirano allo sviluppo di conoscenze e competenze volte a conoscere il verde, a saper gestire, progettare e realizzare aree verdi nell'ottica della sostenibilità. Particolare importanza assumono le competenze complementari e trasversali quali tecniche di comunicazione, metodi di lavoro, applicazioni informatiche, ecc.

Figure professionali

Il Tecnico Superiore del Verde è una figura specialistica in grado di intervenire, eventualmente interagendo con professionisti e tecnici (agronomi, architetti, paesaggisti, ecc.), su aspetti e problematiche tecnico-gestionali relativi alla progettazione, alla realizzazione e alla gestione ordinaria e straordinaria di aree verdi. La figura ha un profilo polivalente e trasversale rispetto ai diversi comparti del settore del verde; lo sbocco professionale è rappresentato da tutte le aziende pubbliche, private e cooperative coinvolte nella realizzazione e gestione di aree verdi, nonché nell’amministrazione pubblica; lo sbocco è anche nella libera professione in qualità di consulente a professionisti e a privati cittadini.

Aree tematiche

Ecologia urbana e lettura del paesaggio, Agronomia e tecniche di coltivazione, Botanica applicata, Fitopatologia e statica delle piante, Materiali, manufatti e arredi, Impianti tecnologici, Meccanica applicata, Cartografia e strumenti topografici, Tecniche per il verde, Gestione, Progettazione e Realizzazione di aree verdi, Lingua straniera, Comunicazione e metodi di lavoro, Normative specifiche del settore, Metodi di indagine e sperimentazione, Ambiente e qualità della vita, Salute e sicurezza, Informatica applicata.

Coordinatore Franco Frisanco

Responsabile area didattico-organizzativa Romina Angeli

Tutor dell'apprendimento e prove dimostrative Lorenzo Adami

Tutor dell'apprendimento Melissa Scommegna

Seguici anche su facebook

Loading...
Titolo Ultima modifica
Curriculum+Vitae+Europass.doc Mercoledì, 07 Ottobre 2015 11:15:48
Domanda_di_adesione_valutazione_in_ingresso_201... Mercoledì, 07 Ottobre 2015 11:15:49
Guida+alla+compilazione+del+CV+Europass.pdf Mercoledì, 07 Ottobre 2015 11:15:46