Apicoltura, iscrizioni aperte al corso di formazione FEM

C’è tempo fino al 18 febbraio per iscriversi al corso dedicato a chi vuole avvicinarsi al mondo dell’ape 

Apicoltura, iscrizioni aperte al corso di formazione FEM

Venerdì, 31 Gennaio 2020

COMUNICATO STAMPA

Dalla biologia dell’ape alla cattura degli sciami, dalla produzione di api regine all’arnia urbana top bar affrontando anche le grandi tappe della storia dell’apicoltura. Sono alcuni temi protagonisti del corso di apicoltura organizzato dalla Fondazione Edmund Mach dal 19 febbraio all’8 luglio. Trentatré ore, nove lezioni frontali in aula e due lezioni pratiche in apiario, con orario 17.30-20.30, presso la sede periferica di Vigalzano della Fondazione Edmund Mach. Per iscriversi c’è tempo fino al 18 febbraio o esaurimento posti.
Il corso promosso dal Centro Trasferimento Tecnologico è rivolto a coloro che intendono avere un’ampia visione del mondo delle api e dell’apicoltura e che sono interessati ad intraprendere questa attività a livello familiare o professionale, ma è anche rivolto agli apicoltori già avviati, al fine di approfondire le tematiche proposte e confrontare le pratiche adottate con le proprie api.
Il corso prevede l’esposizione degli argomenti aggiornati agli ultimi studi del settore, mantenendo l’attenzione alle ricadute pratiche. Per ogni tematica saranno offerte soluzioni modulate sulle apicolture di livello familiare, semiprofessionistico e professionistico. Verrà dato ampio risalto alle nozioni teoriche sulla biologia delle api e sui loro nemici naturali per comprendere il significato delle diverse operazioni apistiche. Saranno presentate diverse strategie di prevenzione e di controllo delle malattie e dei parassiti delle api, con particolare riguardo al problema della Varroa e gli aspetti burocratici e normativi, trattati in collaborazione con i veterinari APSS.
Tutto il corso è incentrato sul concetto di “benessere animale” nei confronti delle api, sulla valenza ecologica ed agricola dell’ape mellifera e sul rispetto della salute dell’apicoltore e del consumatore, nell’ottica della salvaguardia dei valori nutrizionali, nutraceutici ed organolettici dei prodotti apistici. Una lezione sarà in particolare dedicata all’apicoltura biologica e naturale, ma tutto il corso sarà orientato alla riduzione dell’utilizzo di sostanze di sintesi nel controllo dei parassiti.
Particolare attenzione verrà rivolta agli aspetti culturali dell’apicoltura, rendendo il corso di grande utilità anche per insegnanti di vario livello che potranno trovare nel mondo delle api e dell’apicoltura importanti spunti didattici.
Le ultime due lezioni del corso si svolgeranno in apiario per una dimostrazione pratica delle principali e più efficaci modalità di controllo dell’acaro Varroa destructor.

Dettagli e costi sul sito
https://www.fmach.it/CTT/Corsi-di-formazione/CORSI-APICOLTURA