Iscrizione e prestito

La Biblioteca della Fondazione è aperta a tutti.

Gli studenti, i docenti e tutto il personale istituzionale della Fondazione Edmund Mach hanno libero accesso alla Biblioteca per le attività in sede; l’accesso al prestito e ad altri servizi prevede l’iscrizione personale compilando un apposito modulo [googleDoc] , per il rilascio di una tessera, riconosciuta da tutte le biblioteche aderenti al Sistema Bibliotecario Trentino (SBT).

Gli utenti esterni possono iscriversi gratuitamente alla Biblioteca, compilando un apposito modulo e presentando un documento di riconoscimento e la tessera del SBT, se posseduta.

Consultazione in sede

Per gli utenti è a disposizione: una sala di lettura con 36 posti a sedere, 6 postazioni internet, stampante e fotocopiatrice a schede.
La Biblioteca offre una collezione di materiale bibliografico in formato cartaceo ed elettronico in continuo aggiornamento nelle discipline oggetto di studio e ricerca presso la Fondazione.

L'intera collezione è catalogata e ricercabile nel catalogo online OseeGenius . Nel catalogo collettivo è indicata la sede in cui ogni documento è disponibile; le copie della Biblioteca della FEM sono indicate con la dicitura: San Michele Bibl Fondazione Edmund Mach.

In biblioteca è possibile richiedere la consultazione di tutto il materiale esistente, incluso quello non ammesso al prestito (opere del fondo storico, tesi e tesine, periodici, enciclopedie e dizionari, etc.).
Agli utenti iscritti è consentita la consultazione delle risorse online (banche dati e periodici elettronici) nell’ambito delle condizioni previste da ogni contratto di sottoscrizione.

Prestito

Chiunque può prendere in prestito il materiale librario e documentario di proprietà della Biblioteca, purché sia in possesso della tessera del Sistema bibliotecario trentino

Sono ammesse al prestito tutte le monografie e le opere su supporto digitale (CD-ROM, DVD), ad esclusione dei sussidi didattici, riservati ai docenti. Sono inoltre esclusi dal prestito i periodici, le enciclopedie, i dizionari, i repertori, i codici, le opere del Fondo storico, le tesi di laurea, le tesine ed eventualmente singoli documenti per motivi di cura o conservazione. Se un testo è in prestito, l’utente ne può richiedere la prenotazione. Se un testo non è prenotato è possibile chiederne il rinnovo, anche con richiesta telefonica.

ll numero di opere prestabili e la durata dei prestiti variano in base alla tipologia degli utenti (art. 6 del Regolamento della Biblioteca).