Nuovi cloni di vite ISMA®-AVIT

Nuovi cloni di vite ISMA®-AVIT

Anno edizione: 2010

Pagine: 15

Disciplina: Viticoltura

Tipologia di materiale: Monografia

Il trasferimento delle conoscenze tecniche in viticoltura e dell'innovazione prodotta dall'Istituto Agrario di San Michele all'Adige - Fondazione Edmund Mach è da sempre condivisa e sostenuta dai produttori operanti sul territorio trentino e dalla Provincia autonoma di Trento. Le attività di caratterizzazione, conservazione e propagazione di materiali coltivati e selezionati in loco sono ritenute, a ragione, un vanto per il miglioramento delle produzioni vitivinicole locali; grazie anche all'intervento diretto dei produttori, da sempre disponibili alla valutazione dei nuovi cloni proposti, disponiamo di informazioni utili per la loro corretta presentazione al territorio. Questa lunga e complessa attività selettiva, gestita direttamente dalla Fondazione Mach anche in collaborazione con Istituzioni scientifiche di rilevanza nazionale ed internazionale, consente di rendere disponibili nuove alternative su vitigni locali come il Teroldego, ma anche di interesse extraprovinciale come gli incroci Rigotti denominati Rebo e Goldtraminer ed internazionale come il Traminer aromatico ed il Pinot grigio. La richiesta ufficiale per l'ottenimento dell'iscrizione al Catalogo Nazionale delle Varietà vite di questi sette nuovi cloni è stata predisposta, ai sensi dell'art. 3 del DPR 1164/69, per il riconoscimento della qualifica di “Costitutore” all'Istituto Agrario di San Michele all'Adige – Fondazione Edmund Mach ed all'Associazione Florovivaisti Trentini (A.FLO.VI.T.) – sezione AVIT. L'offerta di materiali clonali esenti dalle principali virosi ritenute dannose per la vite - complementari ed in parte sostitutivi dei cloni già ben affermati qui ottenuti con le sigle SMA ed ISMA® - si è così allargata con l'obiettivo di corrispondere alle esigenze espresse dal mondo della vitienologia locale ed extraprovinciale.

Prezzo e modalità di acquisto:

Il volume è disponibile gratuitamente in versione pdf. Cliccare qui

Attenzione: la presente opera è coperta dal diritto d'autore ai sensi della L. 633/1941 e successive modifiche. La sua riproduzione è pertanto vietata con qualsiasi mezzo analogico o digitale, senza il consenso scritto dell'autore. Sono consentite unicamente la citazione o la riproduzione di brani o parti dell'opera (ad esclusione dell'intera opera) per uso esclusivamente personale e non a scopo di lucro, con citazione della fonte e dell'autore.